Valutazione Gocco: bambini Negozio Opinioni, analisi e per di politicsblog.it


Shares

La sezione bambini è uno di quelli che più di escursione hanno nell’e-commerce. Questo è il caso di Gocco, una società, il moda bambini e adolescenti 0-16 anni. Fondata nel 2000, conta oggi con 190 negozi in 15 paesi. Questa azienda è stato un pioniere nella giornata di inserire soluzioni di connettività nel negozio di mano Telfónica. In questo articolo ci accingiamo, come funziona l’e-commerce e la possibilità di proiezione.

Gocco e Telefónica mettere sul omnichannel vai un negozio di abbigliamento per bambini

Come acquistare commerce Gocco

Uno dei vantaggi di un acquisto in e-commerce Gocco che diversi metodi di pagamento. In effetti, è possibile utilizzare la transazione con carta di credito, debito e paypal. La tempi di consegna di 4-5 giorni lavorativi e 50 euro spedizione gratuita . In pratica, questo significa che in un caso abbastanza comune, con l’acquisto di due capi di abbigliamento, non devi pagare le porte.

Conclusione

e-commerce Gocco lavora con elementi di qualità, sia nel design della pagina come catalogo e foto. Tuttavia, si noterà che il vostro principale core business è il fisico, negozi. Possono miglioramenti maggiori informazioni nelle schede prodotto o qualcosa di ridurre i tempi di consegna. Se questo riesce, siamo di fronte ad un e – commerce di bambini molto competitivo, è necessario completare la rete di punti vendita fisici.

  • Prezzo: 7 (sono buoni prezzi, in considerazione della natura del prodotto, commercializzato).
  • Varietà di catalogo: 7 (con una varietà di prodotti e fasce di età, si può trovare quasi tutto).
  • Fiducia 9 (è una importati marchio, che da molti anni offre diversi tipi di contatto-possibilità per il cliente).
  • tempi di consegna Brevi: 7 (parliamo di scadenze di 4/5 giorni lavorativi, sulla Penisola, fino a 7 isole Baleari).
  • Bassi costi di spedizione: 7,5 (con l’acquisto di due capi di abbigliamento, medie, è sufficiente per coprire le spese).

Politica e molto altro ancora su politicsblog.it