La Lindsey Sciatrice vince Premio il Principessa Vonn Sport per | politicsblog.it

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Vonn, il ritiro di quest’anno della corsa professionale di sci alpino dopo 19 stagioni e 82 vittorie in Coppa del Mondo, con otto medaglie in Campionati del Mondo (due ori, tre argenti e tre bronzi) e tre medaglie ai Giochi Olimpici (un oro e due bronzi).

Dopo il riconoscimento, nel 2009, l’atleta russa Yelena Isinbayeva, nessuna donna era riuscita a ottenere da allora, questo premio, che è stato premiato per lo sciatore per il suo “eccezionale contributo al mondo dello sport” e la sua “capacità di superare le avversità”, secondo il verdetto della giuria.

Lo sciatore più media dell’ultimo decennio è nato 34 anni fa a St. Paul, nel Minnesota, in una famiglia di sciatori, dove ha iniziato a praticare questo sport, anche se è formata fisicamente in Vail (Colorado).

ha fatto il suo Esordio in questa disciplina con sette anni e nove svolto il suo primo test internazionali.

Con 14 anni, è stato il primo americano a vincere il Trofeo Topolino (Italia) e nel 2001 ha ottenuto la sua prima vittoria in una competizione ufficiale della Federazione Internazionale di Sci.

Nella stagione 2004-05 concluso in prima posizione sei prove di Coppa del Mondo e ha fatto il suo debutto nel Campionato del Mondo, ma è stata la sua incorporazione del Progetto Speciale per gli Atleti Red Bull, che ha significato una grande progressione in carriera.

L’anno 2009 ha segnato il suo incremento è stato del doppio campione del mondo in discesa libera e supergigante e recuperare il campione della Coppa del Mondo.

Vonn, la donna con il maggior numero di vittorie nella storia della Coppa del Mondo di sci alpino, che ha vinto nel 2016, con la sua vittoria numero 63, superando il record detenuto da Annemarie Moser-Pröll dagli anni settanta.

In totale, ha fatto 82 primi posti in questa competizione, solo quattro i record di svedese Ingemar Stenmark.

Campione olimpico in tre occasioni -oro in discesa e bronzo in super-g a i Giochi di Vancouver 2010 e il bronzo in discesa libera a Pieonchang 2018, è due volte campione del mondo nella specialità di discesa libera e super-g.

Campione della classifica generale di Coppa del Mondo in quattro occasioni, ha, inoltre, con otto coppa del Mondo di downhill, cinque in super-g e tre nel combinato.

un’Altra pietra miliare della sua carriera è stato, all’inizio della stagione 2011-12, con la sua vittoria nello slalom gigante di Coppa del Mondo a Sölden (Austria), che la collocava tra il piccolo gruppo di sciatori con le vittorie in cinque discipline.

Quest’anno ha superato il record di Renate Götschl di 18 vittorie in super-g e le donne con il maggior numero di vittorie in Coppa del Mondo e si è rotto i punti ottenuti da uno sciatore in una sola stagione, con 1.980.

entro la fine del 2015, ha superato, con 25 vittorie nel super g, il record dello sciatore in discesa, Hermann Maier.

Nel 2016, con 38 vittorie, ha battuto il record per le donne in discesa e con una ventina di Palloni di Vetro di Coppa del Mondo, oltre il record Stenmark.

Nel 2019, di nuovo in Sono conquistato la medaglia di bronzo e messo, in questo modo, il culmine della sua carriera, che si è conclusa da non superare i suoi problemi fisici.

Vonn, che ha creato nel 2014 da parte di una fondazione che porta il suo nome a favore dell’empowerment dei giovani, ha ricevuto, tra gli altri riconoscimenti, il premio del Comitato Olimpico del suo paese lo sportivo dell’anno 2010, l’Eccellenza nello Sport, il Migliore Atleta e due premi Laureus dell’atleta dell’anno 2010 e con lo Spirito dello Sport 2019.

Lo sciatore prende il testimone di questo premio, l’alpinista italiano Reinhold Messner, il primo uomo che ha coronato il quattordici montagne più alte della terra, e il polacco Krzysztof Welicki, la prima scalata dell’Everest in inverno, i vincitori dell’anno passato.

Sport è stato il quarto premio nel fallito di otto premi che si riunisce ogni anno, la Fondazione Principessa delle Asturie, che è già stata rilasciata la Cooperazione Internazionale per Salman Khan e la Khan Academy; la Comunicazione e discipline Umanistiche presso il museo del Prado e il Museo delle Arti del drammaturgo inglese Peter Brook.

politicsblog è anche sui social. Condividi se ti è piaciuto l’articolo!

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze