Lo pechinese”, è In strategia del Guardò: “La personaggio Gran Kira un Canaria | politicsblog.it

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

pochi giorni prima della premiere del film a Madrid, l’attrice di gran canaria ha spiegato che il lavoro in questo film il compito di “raccogliere” tutte le sue “passioni”, e anche “che rappresenta un carattere canario”, qualcosa che è stato solo due volte in tutta la sua carriera.

il Suo ruolo è “quello di una prostituta che è stanco di questo mondo” e la lotta per il “chino”, ha dettagliato Guardato, anche se “non tutto va come previsto.”

Il film è situato, come un romanzo dello stesso nome, nel genere “nero”, e ha come protagonista una donna kickass, che prende le decisioni, è coraggiosa e non è achanta a nulla”, perché “è chiaro su cosa si vuole nella vita”, spiega l’attrice.

Kira Guardato sente vicino per il ruolo che rappresenta, perché, come lei si ritiene un “sopravvissuto” che “avrà artiglio per la vita”, che gli ha permesso di “imparare molto da Cora”.

il Lavoro sulla vostra isola è “un onore e un lusso”, “La strategia del pechinese” mostra “una Gran Canaria diverso, lontano dall’immagine idilliaca dell’isola”, in cui “non c’è né Dune di Maspalomas, o Tejeda”, ma una storia che va “in periferia, nei quartieri, all’interno di una passeggiata di asfalto in aree decadente”.

Nella trama, ha detto, “l’isola è un personaggio”, con un ruolo in “una storia di traffico di droga e la corruzione”, in cui “l’isola che aiuta in rame, che tonalità di grigio che avvolge il film.

Come ha sottolineato “è un film noir, e con un sacco di intrighi”, quindi aspettatevi una buona risposta del pubblico, dal momento che “lo spettatore è intrattenuto a tutti i tempi”, e sul bordo “con quello che succede ai personaggi”, che sono avvolti in uno script in cui c’è l’intrigo, la commedia, l’amore e un sacco di sangue”.

anche se, come un lettore si è lamentato che hanno dovuto scartare i dettagli del romanzo, ha confessato che “è stata una storia molto appropriato”, dove gli attori e le attrici hanno dovuto “mettere tutto il tuo cuore” e il loro “tocco”.

nonostante la necessità Di rimuovere alcuni passaggi del testo di Alexis Ravelo, Miro ha confessato, è impossibile scegliere tra il romanzo e il film, perché “sarebbe una decisione molto difficile”.

In termini di scene, ha sottolineato che “non è stato facile” il lavoro di essere l’alter ego di Cora, perché “si tratta di un ruolo pieno di complessità collegato con tutti i caratteri” e, in “La strategia del pekinese,” ogni stream “è una sfida”.

La prima ufficiale di “La strategia del pechinese”, che si terrà questo venerdì a Madrid, con un cast di attori che comprende Jorge Bosch, Enrique Alcides, Unax Ugalde, Ismael Fritschi e Luis Zahera, sotto la direzione di Elio Quiroga, manager di ritrarre sul grande schermo la storia con Alexis Ravelo ha vinto il premio Hammett dei migliori romanzi del 2014.

1011668

Al prossimo articolo di politicsblog.it

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze