Titirimundi ho” un apre spettacolo in nuovo che uomo “Io Segovia | politicsblog.it


Da questo lunedì e fino a domenica prossima, 35 società di sedici paesi della partecipazione al prestigioso Festival Internazionale delle Marionette di Segovia, che reca le dichiarazioni di strade, piazze, cortili e nei teatri di Segovia con il 53 funzioni della vita quotidiana.

La società Zero prende il via la programmazione con un “io sono l’uomo Hé”, spettacolo che ha debuttato una settimana fa a LLeida, e che, secondo, ha spiegato il co-direttore artistico del gruppo, José Puchades “Putxa”, è basato su poesie visive, “suggestiva”, la tradizionale narrazione di storie.

L’opera, che inizia quando il burattino di Nolan si imbarca in un viaggio per uscire dal suo immobilismo, come una bambola, è fatta “frame by frame”, che è il motivo per cui la sua realizzazione ha richiesto oltre due anni e mezzo di ricerca.

Il lavoro è stato basato su “prova ed errore”, anche se “con più errori di successi”, secondo Puchades, che riconosce dieci secondi di lavoro sono stati necessari, in più occasioni, molte ore di lavoro, perché questo è un film di intrattenimento dal vivo.

i Cinque danzatori danno vita al burattino, che rappresentano i cinque spiriti del burattino, ma senza nascondere agli occhi del pubblico, uno dei segni distintivi dello spettacolo.

Gli interpreti rimangono visibili per essere coinvolti con la marionetta, e rafforzare le emozioni e le intenzioni, in modo che essi mostrano al pubblico i complessi meccanismi dietro il movimento di un burattino.

Questa serie le interruzioni di scena con i cliché del burattinaio, fusa fisico e le tecniche del teatro, circo, danza, mimo e teatro dei burattini, il tutto, per aprire alta per tutto un festival che si definisce “incredibile” e “molto caldo”.

Per parte sua, il co-direttore Julieta Gascón dice che il titolo dell’opera “io sono l’uomo hé” deriva dall’espressione della tribù del nord America, i Cheyenne, che si riferiva alle persone con i diversi spiriti.

politicsblog è anche sui social. Condividi se ti è piaciuto l’articolo!