Un globale potrebbe negoziato di L’Iran petrolio complicare e il Venezuela | politicsblog.it

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Kanat Bozumbayev, ministro dell’Energia del Kazakistan, ha detto questo lunedì che i negoziati tra l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e dei suoi alleati, il mese successivo, circa la possibilità di estendere il patto di riduzione delle forniture di petrolio, potrebbero essere influenzati dalla situazione in Iran e Venezuela.

Sottolineato che l’Iran e il Venezuela sono stati di fronte ad u.s. sanzioni. “Vuoi estendere o no? È difficile da dire”, ha dichiarato.

Bozumbayev richiede che l’accordo sia esteso nella seconda metà di quest’anno, e ha dichiarato che il suo paese si preferisce che il prezzo del barile di petrolio si è mantenuto tra i 60 e i 70 dollari.

Attualmente, il Brent il greggio funziona a circa 65 dollari, in modo che il ministro kazako ha dichiarato che non era necessario aumentare i prezzi.

“Non ne ha bisogno, perché la produzione in un grande paese aumenterà”, ha aggiunto.

Ti è piaciuto l’articolo di politicsblog.it? Condividilo sui social!

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze